Austria ( Österreich ) Dal Mondo Politica

Kurz “sfratta” George Soros dall’Austria

Kurz, neocancelliere austriaco, avrebbe dato 28 giorni a Soros per far cessare le attività di Open Society nella sua nazione.

Sebastian Kurz, il neoeletto cancelliere austriaco, avrebbe dato 28 giorni a Soros per cessare quelle attività di Open Society in Austria ritenute atte a “tentare di minare la democrazia della nazione.”

La decisione sarebbe stata successiva alla notizia della donazione di 18 milioni di dollari del magnate giudeo – ungherese alla Open Society. L’alternativa, sarebbe quella di “andare incontro ad una azione legale”.

YourNewswire, un portale d’informazione indipendente, ha svelato che il trentunenne Kurz, parlando ai suoi colleghi, avrebbe messo l’accento sull’urgenza di questo intervento.

Il più giovane cancelliere della storia austriaca, dunque, non vorrebbe che la fondazione di Soros operasse ancora all’interno dei confini nazionali e avrebbe dichiarato, secondo i virgolettati riportati da Money.it: “Soros sta versando tutto ciò che ha dietro alla sua spinta per ottenere il controllo mondiale.  La disinformazione e la manipolazione dei media sono già aumentate esponenzialmente durante la notte – prosegue il cancelliere austriaco – “Non abbiamo spazio per la compiacenza”.

E ancora, rispondendo ad una domanda sul perché di questa sua direttiva, avrebbe detto: “Perché è il 2017”.

Infine, la sottolineatura del motivo alla base della scelta:

“Lo spettro di Soros è la sfida più grande che l’umanità affronta nel mondo nel 2017.

È un grande calamaro vampiro avvolto attorno al volto dell’umanità, che inserisce inesorabilmente il suo imbuto di sangue in qualsiasi cosa che odori di denaro, usando questi soldi per corrompere politici, giornalisti e il settore pubblico, tentando di creare il mondo alla sua immagine – avrebbe chiarito Kurz.

Stiamo assistendo a un effetto domino dei “populisti” giacché anche le ultime elezioni della Repubblica Ceca, hanno eletto il cosiddetto “Trump di Praga” con un balzo della destra di Babis.

Le differenze tra quanto promosso da Kurz in materia d’immigrazione e la teorizzazione della società aperta sposata da Soros, del resto, sono evidenti.

Il cancelliere austriaco ha contribuito alla chiusura della rotta balcanica nel settembre del 2016 e con la sua vittoria politica si è riaperto anche il nodo riguardante il Brennero.

“Il popolo austriaco ha rifiutato il Nuovo Ordine Mondiale ed è mio dovere e mio privilegio difendere la sua volontà”

A me piacerebbe sentire queste parole anche da qualche politico italiano, ma si sa come è “sgovernata” l’Italia !!!

Tuttavia aspetto con ansia e fiducia anche le nostre di elezioni, che i sinistri nostrani stanno rimandando alle calende greche per poter finire di rubare agli italiani più che possono.

Dovevamo farle, infatti, dopo il referendum del 4 dicembre !!!!

Invece il cancelliere più giovane d’Europa, Kurz, non ha esitato a mettere i puntini sulle “i” come meglio non poteva: forte e chiaro contro questo precursore dell’Anticristo.

Altro che ricevere Soros col tappeto rosso come ha fatto Gentiloni, lo stesso Soros che nel nel ’92, si è arricchito spudoratamente con le sue sporche speculazioni contro la lira italiana !!!

Questa è dunque una notizia che rinfranca chi non ne può più di luciferini “filantropi” nemici dell’ordine naturale.

E così in Austria per rispettare la volontà popolare, cacciano Saros come Satana, mentre gli abusivi decerebrati che “sgovernano” il nostro Paese senza legittimazione popolare, lo invitano a palazzo Chigi per prendere ordini e considerevoli “assegni”, per rafforzare il maledetto PIANO KALERGI!!!

Questa è la SOSTANZIALE differenza tra noi e l’Austria. Per ora…

A distanza di una novantina d’anni, un giovane austriaco individua il male assoluto nelle fondazioni pseudofilantropiche ebraiche e ordina la cessazione entro 4 settimane di quella attualmente più subdola, quella della bestia giudea Soros.

Speriamo che almeno questa volta le cose vadano come è giusto che vadano, se vogliamo far conoscere ai nostri figli un futuro prospero e felice, ma soprattutto, libero dal manipolo di usurai che attualmente distrugge la nostra vita.

Vai, Sebastian!

 

Nicole Dark

Fonte: “ il giornale.it”

Nicole Dark

Autrice di " L'ospite silenzioso" in tutti i negozi ebook " Il giardino di Milde" su Amazon e 5 thriller inediti.

Aggiungi commento

Clicca qui per inserire un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gemini World Menu